feed rss: Posts | Comments

SI RICOMINCIA!!! ASANTE SANA

BURUNDI

0 commenti
BURUNDI

Esattamente ad un anno dalla ’spedizione’ in Africa (BURUNDI) di Paolo May e Oscar Pantalone con il supporto dell’Associazione Luca Brandi Onlus si è aperta la mostra dedicata al BURUNDI.

Le foto di Oscar Pantalone e le sculture di Paolo May hanno affascinato le persone intervenute al vernissage dell’11 dicembre 2010. I commenti favorevoli e la bella location della sede hanno convinto l’associazione a proporre altre mostre d artisti isolani che si intrecceranno con i numerosi laboratori dell’associazione. Di seguito il pensiero di Paolo e Oscar al ritorno dall’Africa.Locandina BURUNDI 2010

BURUNDI: appunti di viaggio

Viaggiare: viaggiare non è spostarsi da un posto ad un altro, non è la ricerca di sedie a sdraio e camerieri che sorridono in attesa della mancia, neanche è solo strade, spiagge e musei; viaggiare è cambiare, contaminarsi, sporcarsi, rendersi permeabili a cibi, paesaggi, profumi, suoni, culture, persone, lasciare che entrino dentro, che ti coinvolgano.

Viaggiare, uscire intorpiditi dalla pancia di un aereo per essere abbagliati dalla luce calda è rinascere, vivere una vita nuova, lasciarsi segnare e, se la tua vita non è stata vana, lasciare a tua volta un segno, magari piccolo, proporzionato alla tua forza,  positivo.

Bello pensare che le persone che lasci e che mai più vedrai, se ti pensano lo facciano con un sorriso.

Quando viaggi credi di muoverti solo nello spazio, invece ti muovi nel tempo, nel futuro di New York o di Sidney o nel passato di Mopty o di Bujumbura.

In Burundi siamo tornati al canto del gallo, al mercato colorato di spezie e frutti, al baratto, all’odore della terra e della pioggia, alle reti tirate a mano con fatica, all’argilla resa omogenea con i piedi, ai bambini che ridono, che si lasciano inseguire e ti toccano per vedere se il bianco che nasconde i muscoli è pelle o altro, alle loro capriole pazze, ai temporali improvvisi … campagna, contadini, pescatori, piccoli artigiani, questo il mondo antico nel quale siamo entrati.

Abbiamo riportato sulla carta e nell’argilla le immagini di un nostro viaggio, se sono ispirate, se trasmettono emozioni, ogni altra parola è superflua.

Paolo May

Oscar Pantalone

Lascia un commento